24.08.2019 > Home > Formazione Professionale > Ente Bilaterale ELGA
Sedi provinciali
Notizie e iniziative
Universita'
Scuola statale
Ricerca
Dirigenti scolastici
Formazione professionale
notizie ed iniziative
organizzazione
ente bilaterale ELGA
contratti regionali
Scuola non statale
Conservatori ed accademie
Politiche confederali
Precariato
CGIL scuola nazionale
CGIL Lombardia
Fondo Espero


Ente Bilaterale ELGA

07-07-2014
Formazione professionale. Nuovo sostegno al reddito Elga per le lavoratrici/lavoratori per uscita anticipata dal sistema della formazione professionale lombarda.


L'incentivo è destinato a chi intende avvalersi della c.d. “pensione anticipata” introdotta nel 2012 dalla riforma previdenziale “Monti-Fornero” cui si ha diritto al raggiungimento di una determinata anzianità contributiva pur non raggiungendo l’anzianità anagrafica prevista.

In data 30.06. 2014, le parti sindacali e datoriali hanno siglato un accordo sindacale( che alleghiamo) nel quale viene  nuovamente confermata la  volontà di affidare ad Elga la gestione e la regolamentazione degli interventi di sostegno al reddito per le lavoratrici/lavoratori che intendono uscire anticipatamente dal sistema della formazione professionale lombarda;
In particolare l'accordo  prevede un incentivo a chi intende  avvalersi  della c.d. “pensione  anticipata” introdotta nel 2012 dalla riforma previdenziale “Monti-Fornero” cui si ha diritto al raggiungimento di una determinata anzianità contributiva pur non raggiungendo l’anzianità anagrafica prevista. Le regole e le modalità sono descritte nell'accordo sindacale sempre allegato.

Cerchiamo ora  di dare alcune indicazioni operative.

Sulla base dell’accordo sottoscritto in data 30/06/2014 tra AEF Lombardia e Organizzazioni Sindacali di categoria,           il Consiglio Direttivo di ELGA ha definito la quantificazione del contributo economico e i criteri per accedere allo stesso da parte dei lavoratori di tutti gli Enti aderenti ed in regola con i versamenti al Fondo di Garanzia Elga.

In particolare la possibilità di accesso alle prestazioni erogate dal fondo di garanzia istituito da ELGA dovrà rispettare le seguenti condizioni:
 domanda individuale e volontaria formulata dal singolo lavoratore interessato alla fuoriuscita incentivata dal sistema all’Ente bilaterale entro e non oltre il 12 settembre 2014, per la quale riceverà risposta dal Comitato direttivo di Elga entro e non oltre il 22 settembre 2014;
 presentazione del calcolo della decurtazione pensionistica mensile effettuata da patronato o soggetto accreditato al momento della presentazione della domanda, unitamente ai valori della pensione acquisibile con sistema ordinario e con sistema anticipato ;
 dichiarazione di “nulla osta” del datore di lavoro interessato;
 presentazione della domanda di pensione entro i termini stabiliti dalla legge  e conseguente cessazione del rapporto di lavoro fruendo della quiescenza alla prima finestra utile.


Incentivi per il sostegno economico ai lavoratori che interrompono volontariamente il rapporto di lavoro.

L’Accordo Sindacale sottoscritto in data 30/06/2014  prevede la possibilità di accedere agli incentivi erogati dal Fondo di Garanzia, ai lavoratori in servizio nell’ente al 30/06/2011. per le seguenti tipologie:

Opzione donna
-            età di 57 anni per le donne dipendenti;
-            almeno 35 anni di contributi.
- se la decurtazione del valore mensile tra i diversi metodi di calcolo ( retributivo al raggiungimento dei requisiti ordinari, contributivo nel caso della pensione a favore delle “donne optanti”)  è >= al 25%,  l’incentivo  dell’ Ente bilaterale sarà pari a 15.000€ avendo come livello di riferimento il V;
- per percentuali inferiori al 25% , l’incentivo sarà pari a 10.000€ avendo come livello di riferimento il V;

Pensione Anticipata
- l’uscita anticipata è  possibile per i lavoratori che hanno contributi effettivi accreditati pari o superiori a 41 anni e 6 mesi se donna e 42 anni e 6 mesi se uomo e non raggiungono l’età anagrafica di 62 anni; in tal caso è prevista una decurtazione percentuale sulla pensione mensile  maturata.
- Per questa fattispecie l’ente bilaterale riconoscerà un incentivo di 7.000 € nel caso in cui la decurtazione fosse >= al 5% e di 5.000€ se la percentuale di decurtazione fosse inferiore al 5% sempre avendo come livello di riferimento il V.

Istruzioni per il Lavoratore che chiede di accedere al fondo

Il Lavoratore dovrà:
- formulare la domanda di accesso ai benefici istituiti dal Fondo di Garanzia al proprio datore di lavoro, secondo il modello allegato 1 che sarà parte integrante della circolare regolamentare di Elga;
-  corredare la domanda  certificando i propri requisiti  e presentando il calcolo della decurtazione pensionistica mensile effettuata da patronato o soggetto accreditato al momento della presentazione della domanda, unitamente ai valori della pensione acquisibile con sistema ordinario e con sistema anticipato ;
- dichiarazione di “nulla osta” del datore di lavoro interessato;
- la domanda dovrà essere presentata unicamente entro il 12.09.2014, al proprio Datore di lavoro;
- tenere conto che non verrà considerato tempo ridotto quello correlato alle Leggi 68, 104 ( invalidità, handicap proprio o di persona a carico), alla maternità, ai permessi per malattia dei figli fino agli 8 anni;
- tenere conto che il valore dell’incentivo verrà riproporzionato in presenza di rapporto di lavoro a tempo ridotto.


Istruzioni per il Datore di lavoro il cui dipendente chiede di accedere al fondo

Il datore di lavoro dovrà:
- raccogliere le domande ricevute dai dipendenti interessati a beneficiare dei contributi del Fondo di Garanzia;
- trasmettere le domande di cui al punto precedente ad ELGA entro il 15.09.2014 (allegato 2 che sarà parte integrante della circolare regolamentare di Elga);
- provvedere alla comunicazione al lavoratore, successivamente alla comunicazione di accettazione delle richieste di ELGA (allegato 3 che sarà parte integrante della circolare regolamentare di Elga), delle somme riconosciute quale incentivo;
- richiedere ad ELGA l’erogazione dei contributi anticipati al lavoratore, fornendo la documentazione prevista (allegato 4 che sarà parte integrante della circolare regolamentare di Elga).
Tenere conto che  :
- -i dipendenti richiedenti non potranno superare la soglia del 5% del numero complessivo degli addetti retribuiti a tempo indeterminato e determinato ;
- -gli enti  con meno di 20 dipendenti potranno arrotondare all’unità il personale richiedente l’incentivo e avente diritto;
- -l’incentivo previsto dall’ente bilaterale sarà maggiorato tramite un cofinanziamento del datore di lavoro,  per una quota del 20% dell’incentivo Elga;
- si dovrà stipulare  un accordo sindacale specifico a livello di Ente per stabilizzare/ aumentare  l’occupazione per una quota parte delle ore liberate dai beneficiari usciti anticipatamente;
- il lavoratore dovrà essere alle dipendenze del proprio Ente da almeno 36 mesi.

Nelle prossime ore sarà inviata in tutti gli Enti la circolare regolamentare del Comitato direttivo di Elga che si è riunito il 7 Luglio.

Non appena la circolare sarà ufficializzata sarà nostra cura pubblicarla immediatamente.

Nella prima settimana di settembre calendarizzeremo delle assemblee provinciali unitarie per spiegare ai lavoratori ed alle lavoratrici i dettagli dell'accordo e le modalità per accedere  alla c.d. “pensione  anticipata” introdotta nel 2012 dalla riforma previdenziale “Monti-Fornero”.



File allegati
accordosindacaleelgaaccesso2014_firmato_1.pdf pdf - 209,81 Kb -
elga_comunicaz017714bis.pdf pdf - 191,78 Kb -
03_allegato1_2014_aef.doc doc - 46,50 Kb -

 
 
FLC CGIL lombardia - via Palmanova, 22 Milano
 +39 0299265089  +39 0299265080
  flc@cgil.lombardia.it
Powered by Tomato Interactive / Contactlab